E te ritrovi li sul divano

A pensa' e ripensa' a quanto accaduto.

Te senti deluso, smarrito, arrabbiato tradito..

Da una gamba che andava.. che era 'na bellezza..

E la vedi li.. che 'mo te sembra monnezza...

Fori c'è il sole.. fa freddo.. è perfetto!

Ma te giri e te senti solo.. e te ne rimani a letto.

E no caro mio!

Non te poi senti appagato.

Il dolore ce sta è vero.

Ma il piacere che te dava non te lo poi esse scordato..

La domenica andavi.. scarpette al vento...

Il dolore c'era ma mai un lamento!

Correvi, ridevi, scherzavi.. quasi un regazzino me sembravi!!

Ma corre non è solo gioia.. quella t'aiuta e te rallegra..

Corre è armonia de tutto..

Ce serve er core, la passione è vero..

Ma è la capoccia che t'aiuta sul serio!

Nel momento scuro quanno le forze non ce stanno..

Rallenti... e te scordi er malanno!

Nun è er core.. nun è er fiato..

Ma la testa e l'esperienza che hai avuto..

A ditte '' va' carmo! Essi più astuto!!"

La capoccia serve pe' ricordatte

Che la passione che c' hai nessuno la batte.

Rimettete in piedi. Non fa er capoccione.

Solo a guardatte non te senti fregnone?

Nun te preoccupa' 

Continua la storia

Tanta sofferenza te darà piu gloria!

Pian piano la voja riaffiora

E già solo questo er core consola

Te manca poco.. non t abbacchia'

Perché in mezzo all'amici volevi torna'!

Eccote qua.. 

Bastava poco

A riaccenne sto foco ..

In fondo de che c'avevi bisogno?

De dormi e  riposatte..

E svejatte dar sogno!

 

Diego